Treviglio amara: Fortitudo sconfitta 81-65

La Fortitudo esce sconfitta dall’ennesima trasferta, questa volta sul campo di una squadra che la segue in classifica ma che ha dimostrato di voler lottare con convinzione per conquistare due punti importanti, davanti ad un pubblico mai visto finora al PalaFacchetti. Per la Effe- ancora senza Flowers – una prestazione del tutto opposta a quella di una settimana fa contro Ravenna: frenetica e nervosa, con quindici palle perse nei soli primi venti minuti, fa in modo che si scavi subito un solco irrimediabile. Treviglio arriva così a +21, con Marino e soprattutto uno straordinario Matteo Chillo – alla sua migliore partita dall’inizio della stagione (20 punti, 6/7 al tiro, 6 rimbalzi, 2 palle recuperate, 2 assisti e 9 falli subiti) – a scherzare con la difesa biancoblu, ben coadiuvati da Tambone e dall’esperto Emanuele Rossi. La Fortitudo si sveglia solo nel terzo quarto, quando le polveri lombarde sembrano bagnarsi e invece Carraretto e Raucci infilano tre bombe consecutive. Si arriva per un paio di volte a meno dieci, ma la situazione falli è pesante e Treviglio trova sempre il modo di ricacciare indietro i bolognesi. A turno escono per falli Raucci, Candi, Italiano e Daniels, due tecnici colpiscono coach Boniciolli e lo stesso americano dopo un discutibile quinto fallo e ormai la partita è andata definitivamente. Ma il secchio del latte era stato rovesciato molto prima.

22 a 3 il computo tra palle perse e recuperate: è un dato che dice tutto, perché le altre statistiche sono in equilibrio e non si può nemmeno dire che la Fortitudo abbia tirato male (8 su 15 da tre). Ma la difesa è andata è stata troppo spesso superata facilmente e l’attacco, quando si è determinato il break decisivo, è stato confuso e poco incisivo. L’arbitraggio non sarà stato dei più memorabili, ma sarebbe da stupidi pensare di aver perso questa partita – in cui si può salvare la ritrovata confidenza con il canestro di Matteo Montano – per colpa dei fischietti.

Domenica arriva Jesi, altra squadra di bassa classifica e ci sarà davvero molto da lavorare in settimana. Tanto ormai lo dicono tutti…

PARZIALI: 21-11: 46-25; 60-46; 81-65

TREVIGLIO: Chillo 20, Klyzlink 10, Sorokas 6, Marino 11, Rossi 11, Tambone 19, Spatti 6, Turel, Mezzanotte, Savoldelli. All.: Vertemati

FORTITUDO: Daniels 7 (2/7 . 11 rimb. e 6 perse), Candi 6 (2/3 da tre), Montano 16 (4/6 da due, 2/3 da tre, 4 perse), Raucci 6 (2/2 da tre), Italiano 2, Quaglia 2, Iannilli 8, Sorrentino 6, Campogrande, Carraretto 8 (2/3 da tre), Valenti ne. All.: Boniciolli

CLASSIFICA: Brescia 18, Treviso e Imola 16, Verona, Mantova e Roseto 14, Legnano 12, FORTITUDO, Trieste, Ferrara e Ravenna 10, Recanati e Treviglio 8, Chieti e Jesi 6, Matera 4.

Condividi

Invia commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>