Si ferma a Piacenza la corsa della Fortitudo, sconfitta dalla Bakery (78-72)

Si ferma a Piacenza la corsa della Fortitudo, sconfitta dalla Bakery (78-72)

Dopo nove vittorie consecutive la corsa della Fortitudo si ferma a Piacenza sponda Bakery, in una partita in cui l’assenza di Kenny Hasbrouck si è fatta quanto mai sentire, ma non basta a spiegare una sconfitta al termine comunque meritata per la prestazione difensiva e balistica degli uomini del neo-coach Di Carlo (14/27 da tre, con uno scatenato Voskuil 8/10).

Dopo le primi azioni senza punti è Benevelli con una tripla a togliere il coperchio dal canestro, cui fa seguito una bomba di Leunen. Piacenza tiene i ritmi alti trovando buone iniziative da Castelli e Voskuil. L’equilibrio si rompe grazie soprattutto all’ingresso positivo del Mancio che con un bel paniere in rovesciata e una buona difesa, permette alla Effe di chiudere avanti il primo quarto (17-14).

Giovanni Pini fa la sua prima apparizione in campo e diventa subito protagonista, favorendo un mini-break biancoblu (25-17), mentre i padroni di casa, con Green in panchina a faticano a trovare punti facili per merito di una difesa intensa dei bolognesi. La seconda bomba di Leunen spalanca il divario a +11 (30-19). Voskuil e Castelli riportano Piacenza a -5 (30-25) approfittando di un paio di azioni incartate della Effe, ma Fantinelli conclude un gioco da tre punti – canestro più fallo – ridando il + 9 (34-25). Rosselli lucra liberi importanti, ma li realizza con il 50% e una fiammata di Voskuil – due bombe consecutive – riallacciano Piacenza, con Sgorbati che dalla lunetta fa chiudere la seconda frazione sul +3 (40-37).

Leunen show nelle prime azioni del terzo quarto, ma Voskuil e Green riportano in parità i piacentini (50-49) dopo fasi convulse e errori in serie da una parte e dall’altra. Marques Green sorpassa da tre, con Marco Venuto che restituisce la tripla e siamo 53 pari. Il Mancio ridà, sempre da oltre l’arco, il vantaggio alla Fortitudo (56-55), ma con la tripla a fil di sirena di Green la Bakery riesce a chiudere la terza frazione con un punto di vantaggio (60-61).

Benevelli soprassa subito con una bomba, ma Piacenza trova due canestri da Perego che mantengono l”assoluta parità (65-65). La difesa dei biancorossi è molto aggressiva e gli arbitri non fischiano nulla e la Effe si affida all’esperienza di Leunen che prima recupera un pallone e poi guadagna due liberi, mentre coach Di Carlo si becca anche un tecnico (70-65). Voskuil restituidce di nuovo la parità con la sua ottava bomba controsorpassa (70-73) quando mancano tra minuti al fischio finale. Pederzini s’inventa un’incredibile tripla e chiude la partita che vede la prima sconfitta della stagione biancoblu.

Condividi

Invia commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>