Montano… fa l’americano e la Effe batte Ravenna (89-83)

Montano… fa l’americano e la Effe batte Ravenna (89-83)

E’ una Fortitudo in costante emergenza – oltre a Ruzzier, viene confermata anche l’assenza di Chris Roberts – quella che strappa una fondamentale vittoria su Ravenna, dopo un inizio di partita che sembrava il “quinto quarto” di quella con Verona, con i romagnoli in totale controllo della gara, con percentuali elevatissime che sfruttano bene le amnesie difensive degli uomini di coach Boniciolli.

Perché Ravenna sia ancora imbattuta lo si capisce infatti fin dai primi giri di lancetta: semplici giochi in attacco e dietro alternanza di uomo e zona. La difesa discutibile di Knox trasforma l’ex Chiumenti in un novello…Sabonis e quando anche capitan Raschi infila da tre, i romagnoli scappano sul +12 (25-13). Solo un volitivo Italiano sembra avere capito come attaccare l’area romagnola, alternando però cose pregevoli e forzature esagerate. Troppi comunque i 29 punti subiti in un solo quarto, mitigati solo dalla preghiera da metà campo sulla sirena del Mancio che ferma il tabellone sul 21-29.

La “sagra dell’uva” ravennate sembra fermarsi ad inizio del secondo periodo. Knox non riesce ancora a far valere l’evidente vantaggio in centimetri rispetto ai lunghi avversari e Boniciolli (con l’americano e Gandini già a 2 falli) ruota anche quintetti piccoli con Mancinelli e Italiano come falsi centri. E’ la spinta di Candi e soprattutto tre triple di fila di Campogrande a far volare la Effe in vantaggio (42-39), che viene subito rintuzzato da quattro liberi consecutivi di Marks che sfrutta un bonus sprecato troppo presto dai biancoblu (42-43).

E’ Matteo Montano a sbloccarsi finalmente nel terzo quarto e come gli capitò lo scorso anno quando mancò Flowers, si trasforma nel secondo americano della squadra. Bombe, penetrazioni, palle recuperate e assist l’enfant prodige bolognese sciorina tutto il repertorio a sua disposizione e la Fortitudo conquista il massimo vantaggio (60-55), sfruttando anche il risveglio di Knox che gioca minuti da vero padrone delle plance. Ma Ravenna non ci sta e con Marks e un chirurgico Crusca riaggancia la Effe, facendo chiudere il periodo sul 60 pari.

Mancio apre le danze dell’ultimo quarto, ma Tambone non perdona da tre. Montano riprende da dove era arrivato, rubando un pallone che si trasforma in un gioco da tre punti. Candi perde di nuovo Tambone che lo punisce nuovamente da oltre l’arco, ma Leo replica subito sempre da tre (67-66). Si gioca punto a punto con Ravenna che sceglie la zona, con il Mancio che allunga il solito semi-gancio in avvicinamento, portando il vantaggio sul 70-66, che però Chiumenti e Sabatini chiudono in un amen per l’ennesima parità a poco più di quattro minuti dalla fine. Volatone. Bomba di Candi, Campogrande trova a centro area Knox che schiaccia e Mancinelli ruba palla volando in contropiede. L’inerzia sembra girare verso le maglie a pois (77-72) e lo conferma una tripla del Mancio sullo scadere dei 24 secondi e la bomba di Montano a seguire (83-74) che fissano un parziale d KO di 13-2. Non la pensa così Ravenna che sfruttando un paio di palle perse bolognesi si riavvicina a -4 (85-81) a 33 secondi dal gong. Candi però è glaciale dalla lunetta, infilando 4 liberi sul fallo sistematico romagnolo e la Fortitudo porta a casa una vittoria molto importante dentro ad un periodo di guai a catena.

La Effe sale a 4 punti in classifica e domenica l’aspetta la trasferta di Treviso, sconfitta oggi a Forlì. Quanti ricordi, recenti e lontani…

FORTITUDO: Campogrande 11 (3/5 da tre), Candi 15, Italiano 9, Raucci, Montano 22 (4/6 da due, 3/7 da tre, 4 recuperi, 4 assist), Mancinelli 16 (5/9 da due, 2/3 da tre, 4 recuperi e 11 rimbalzi), Knox (7/10 da due), Gandini ne: Costanzelli, Ruzzier e Torricelli

RAVENNA: Sgorbati, Marks 22, Masciadri 8, Raschi 10, Crusca 6, Smith 8, Tambone 17, Chiumenti 10, Sabatini 2 ne: Seck

ALTRI RISULTATI 3a GIORNATA GIRONE EST: Trieste-Chieti 78-52; Udine-Recanati 84-62; Verona-Piacenza 61-74; Virtus-Mantova 92-64; Jesi-Imola 72-69; Forlì-Treviso 72-71; Ferrara-Roseto 95-72

Condividi

Invia commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>