La Fortitudo cala il Settebello, vincendo anche a Piacenza (79-73) e restando in vetta alla classifica

La Fortitudo cala il Settebello, vincendo anche a Piacenza (79-73) e restando in vetta alla classifica

Nella serata in cui Fantinelli e Hasbrouck si prendono un po’ di respiro in attacco, la Fortitudo porta a casa la settima vittoria consecutiva appoggiandosi ad una vigorosa difesa da metà terzo quarto e sulle robuste spalle offensive di Daniele Cinciarini (17 p.ti, 2/3 da due e 3/3 da tre) e soprattutto di Guidone Rosselli, vero uomo ovunque (23 p.ti, 7/9 da due, 1/3 da tre, 6/7 ai liberi, 4 assist). Piacenza sponda Assigeco tiene il vantaggio – arrivato a +11 (58-47) – fino a che il fiato lo consente, viste le poche rotazioni a disposizione di coach Ceccarelli. Gherardo Sabatini, con canestri e assist (8 alla fine) spinge i suoi per 25 minuti a ritmi elevatissimi, ma quando la fatica comincia a farsi sentire viene fuori l’esperienza e la capacità gestione dei biancoblu, che prima rintuzzano lo svantaggio con un contro-break di 10-0, che permette loro di chiudere la terza frazione sotto di un solo punto (58-57), poi dominano l’ultimo periodo arrivando anche a +11 (76-65) con i liberi di Benevelli. Una fiammata di Murry riporta Piacenza a -4 a un minuto dalla sirena, ma Hasbrouck e il Cincia dalla lunetta chiudono i conti, consentendo alla Effe di rimanere solitaria in vetta alla classifica, in attesa del big-match di domenica prossima contro Montegranaro, oggi vittoriosa sul campo di Roseto.

Condividi

Invia commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>