Gli avversari di domenica: Blu Basket Treviglio

Gli avversari di domenica: Blu Basket Treviglio

Quello di domani è un vero e proprio spareggio per conquistare un posto nei playoff ed è inutile negare che si tratti di una gara decisiva, che la Fortitudo deve fare sua, possibilmente ribaltando la differenza canestri dopo il -16 dell’andata. Treviglio, che per il momento precede la Effe di due punti in classifica, è in striscia vincente da tre partite e non è che abbia sconfitto squadre di seconda fascia: Verona, Roseto e Imola hanno dovuto subire il progresso di gioco dei lombardi, che possono con tranquillità essere definiti la sorpresa della seconda parte del campionato, in cui finora hanno conquistato 7 vittorie in 10 incontri. Inoltre, se ad inizio stagione Treviglio sembrava soffrire dello stesso mal di trasferta dei bolognesi, oggi anche lontana dalle mura amiche pare aver assunto un cammino meno problematico, come dimostra anche la recente vittoria su un campo non certo facile come quello di Roseto.

Il vero faro della formazione lombarda è il play Tommaso Marino (13,9 punti a gara e 4,5 assist), nei mesi scorsi accostato anche ad un possibile trasferimento a Bologna nel mercato invernale, ma Treviglio è squadra molto equilibrata, senza solisti mangiapalloni e questa è la sua reale forza. All’andata, ad esempio, i protagonisti furono Matteo Chillo, prodotto del vivaio Fortitudo (con il suo high stagionale, 20 punti) e l’ex-ravennate Matteo Tambone. In altre occasioni hanno brillato gli stranieri Kyzlink (13,4 punti di media) e Sorokas (11,1 punti e 8,4 rimbalzi), in altre ancora alle vittorie hanno dato un contributo importante il sempiterno centro Emanuele Rossi (10,4 punti) e la guardia Mirco Turel (8,4 punti). Insomma, coach Vertemati ha costruito un meccanismo che non prevede palloni che vengano gestiti da poche mani, ma un collettivo capace di trovare in ogni occasione protagonisti diversi.

Per la Fortitudo – in cui è previsto il rientro nei dodici di Valerio Amoroso, ma con molti dubbi su un suo impiego in campo – è venuto il momento di stringere i denti e portare a casa i due punti, in un turno dove è previsto solo un altro scontro diretto, quello tra Trieste e Ravenna, mentre Verona non dovrebbe avere difficoltà a riprendere il proprio cammino contro Matera.

Condividi

Invia commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>