Con grinta e sudore la Fortitudo batte Mantova 80-79

Con grinta e sudore la Fortitudo batte Mantova 80-79

La Fortitudo raggiunge Mantova al quinto posto in classifica, senza però ribaltare la differenza canestri, dopo una partita di totale equilibrio tra due squadre che certamente saranno tra le protagoniste del finale di stagione. La Effe riesce a vincere nonostante anche stasera si sia manifestato un problema che in questa stagione è purtroppo ricorrente, avendo i biancoblu catturato 10 rimbalzi in meno degli avversari.

Knox e Legion vanno a segno ai loro primi tentativi, ma Mantova con un 7-0 di parziale ribalta il punteggio (5-9) e con un contropiede chiuso da Daniels si porta a +6 (7-13). Coach Martellossi mischia le carte in difesa, alternando uomo e zona, mentre Raucci entra in campo per “curare” Amici che ha già 7 punti a referto. Knox ha la mano calda e dopo un paniere dall’angolo, infila anche una tripla propiziando il contro-sorpasso biancoblu (16-15), prima che il divario si allarghi con il solito contributo di intensità offensiva di Nazareno Italiano e con Matteo Montano che finalmente infila la sua prima bomba (25-19).

Corbett e Amici suonano subito la carica ad inizio secondo quarto per Mantova, che rimette il naso avanti (27-28). La difesa bolognese lascia troppo spazio agli avversari e allora dentro ancora Toble Raucci e giù Alex Legion, che dopo la tripla iniziale è quasi scomparso. L’asse Ruzzier-Knox però funziona bene e una stoppata del Mancio sul “simpaticissimo” Amici fa saltare in piedi tutto il Palazzo, così la Fortitudo resta a contatto, ma la Effe fa molta fatica in attacco e i mantovani riguadagnano 4 punti di vantaggio (39-43). Ma non ci sta Davide Raucci che con cinque punti di fila in un amen permette alla Fortitudo di andare all’intervallo sopra di 1 punto (44-43).

Il grande equilibrio visto finora in campo è riflesso anche dalle cifre dopo 20 minuti. Le due squadre tirano in pratica con le stesse percentuali e prendono un uguale numero di rimbalzi. Knox è già arrivato a 15 punti, mentre sono Amici (12) e Corbett (13) a reggere principalmente il gioco d’attacco degli Stings.

Il terzo fallo di Raucci non è certo una bella notizia in apertura di terza frazione, ma Toble continua a mordere le caviglie di Amici. Ruzzier perde per qualche azione il controllo del match e Mantova con due triple di Casella e Daniels vola di nuovo a +6 (48-54). Gli ospiti hanno però raggiunta in fretta il bonus e la Fortitudo, in mancanza di meglio, resta attaccata alla partita con i tiri liberi, senza però riuscire a sfruttare la temporanea sosta in panchina di Corbett e Amici, gravati anche loro di tre falli. Cresce l’intensità difensiva dei biancoblu e con un gioco a due Candi-Knox e due contropiedi di Legion, si concretizza un ennesimo sorpasso (64-62) che fa infiammare tutto il PalaDozza.

Martellossi rigioca assieme Amici e Corbett all’inizio dell’ultimo quarto, mentre Boniciolli dà un po’ di respiro a Legion. La palla pesa un quintale e dopo due minuti di “ciapanò” è Knox a sbloccare il punteggio dopo un bel rimbalzo offensivo. La Fortitudo brucia il bonus in due minuti, ma Knox stasera è una macchina (68-63), mentre Mantova, dopo essersi mangiati due canestri già fatti e con il solito Amici trova la tripla del nuovo pareggio (68-68). Amici ne mette altre due che tengono il match in parità e rispondono ai canestri di Knox e Mancinelli. Sempre lui dalla lunetta riporta a +2 i suoi (75-77) e allora è il Mancio che con un gioco da 3 punti e un semigancio da sotto rimette avanti la Effe. Ruzzier si mangia un canestro in penetrazione che era più facile farlo che sbagliarlo, ma meglio di lui non fa Giacchetti che sull’ultima azione sparacchia tra sette metri un pallone che non colpisce nemmeno il ferro e permette alla Fortitudo di portare a casa due punti preziosissimi che possono aprire un ciclo di vittorie importante a questo punto del campionato.

FORTITUDO: Knox 27 (12/20 da due, 1/1 da tre, 7 rimbalzi), Legion 13, Ruzzier 5 (9 assist), Candi 2, Mancinelli 14, Raucci 8, Italiano 6, Montano 7, Gandini

MANTOVA: Amici 27 (6/8 da tre),  Giacchetti 4, Corbett 13, Candussi 7, Gergati 9, Timperi, Bryan, Casella 5, Daniels 12

Condividi

Invia commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>