Arriva Ravenna… Tutti al Palazzo !!!

Arriva Ravenna… Tutti al Palazzo !!!

Seconda partita consecutiva tra le mura amiche e domenica pomeriggio sarà Ravenna – capolista dopo due convincenti vittorie a Udine e contro Forlì – a misurare la febbre alla Fortitudo, reduce dalla bruciante sconfitta casalinga contro Verona. Si potrebbe dire che un avversario tosto e robusto in ogni reparto sia il cliente peggiore che gli uomini di coach Boniciolli potessero incontrare in questo momento: oltre al “pivot tascabile” Taylor Smith (che viaggia con il 67% al tiro) e alla guardia Derrick Marks (decisivo soprattuto nella vittoria in terra friulana), si sono messi in luce in queste prime gare di campionato le vecchie conoscenze fortitudine Alberto Chiumenti e Gherardo Sabatini. Completano il roster giocatori già esperti della categoria come capitan Raschi, Matteo Tambone e Stefano Masciandri, per un complesso che sa sempre cosa fare, ben diretto da coach Antimo Martino, come si è potuto vedere anche nell’amichevole estiva.

La Fortitudo è invece alle prese con una catena di infortuni che stanno pregiudicando il lavoro fatto nella preparazione e per domenica è in forte dubbio Chris Roberts (stiramento ai flessori), mentre continua l’assenza in cabina di regia di Michele Ruzzier. Da qui l’ipotesi di un tesseramento in extremis di Gianluca Marchetti, che già da un paio di settimane si sta allenando con la squadra.

E’ chiaro a tutti il momento molto delicato che sta attraversando la Effe Scudata e come un’altra sconfitta interna – considerando poi la successiva trasferta a Treviso – aprirebbe prospettive diverse da quelle immaginate e sperate ad inizio stagione.

Ci sarà bisogno come non mai del calore del popolo Fortitudo, per spingere i ragazzi a ribaltare una situazione che definire complicata sarebbe un eufemismo. Quindi…

TUTTI AL PALAZZO E TORNARE A CASA SENZA VOCE

Condividi

Invia commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>